Superzelda e l’Aeroracconto

Superzelda mi è arrivata in aiuto. Lo ha fatto al caffè San Calisto, l’unico caffè di Roma che mi dia l’impressione di tornare a Belleville, ad esempio al cafè Les Folies, dove le persone più diverse veramente si mischiano e stanno insieme. Ci sono andata per incontrare Tiziana Lo Porto, che ha pubblicato l’anno scorso per Minimum Fax Superzelda, disegnato da Daniele Marotta. E’ stato il regalo che Valentina P. mi ha fatto il Natale scorso. L’ho divorato in due giorni e mi è davvero molto piaciuto. Racconta le vicende di Zelda, la moglie di Fitzgerald, per cui io già avevo un debole. Leggendo ho percorso tante immagini e atmosfere della sua vita che non conoscevo, trasmesse in modo poetico e allegro ma anche un po’ tagliente. Ad esempio questa faccenda del rapporto di Zelda con la danza classica raccontato da Superzelda mi incanta e mi strugge parecchio. I disegni e le parole che raccontano quel progressivo impazzimento di vitalità mi accompagnano da allora.

Tiziana, dopo le ottime recensioni e le presentazioni ufficiali, è stata capace di far vivere il libro un bel po’, e l’ha fatto autonomamente. Vorrei sapere come, perché io ho il classico down da fine promozione ufficiale del libro che R. mi aveva anticipato quella sera alla Casa del Cinema. Ma quale down? Io non ho nessun down, sto benissimo, gli ho detto. Due giorni dopo ci ero dentro appieno. Tanti visi tante frasi, di colpo finiti. Nostalgia per il ritmo sostenuto di certe mie giornate, per le persone che incontravo, per la sensazione di forte cambiamento che vivevo.
Ho bisogno di consigli. Per questo cerco Tiziana. Arriva al San Calisto puntualissima. Mi spiega cosa significa muoversi in una promozione lo-fi. Mi passa i suoi contatti per presentazioni del libro fuori Roma. Mi dà indicazioni precise su come muovermi. A me fa così piacere avere uno scambio. Mi diverto. Concordiamo una presentazione insieme a San Lorenzo prima che lei parta per New York per lavorare al prossimo fumetto. Aeroracconto e Superzelda insieme! Ho la sensazione che lo faremo davvero, e infatti qualche giorno dopo Tiziana mi chiama per fissare i dettagli. La mia promozione di autrice lo-fi sta per avere inizio: martedì 26 febbraio da Giufà!

 

SUPERZELDA E L’AERORACCONTO martedì 26 febbraio 2013

con loro le autrici Tiziana Lo Porto e Laura Lamanda

insieme a Elena Stancanelli

alla libreria Giufà

via degli Aurunci 38

quartiere San Lorenzo

Roma

 

Aeroracconto

2 commenti

  • Cara Laura,
    ieri ho partecipato alla presentazione del tuo libro alla libreria Giufa’…e’ stata una bellissima esperienza.
    Soprattutto e’ stato davvero emozionante sentir leggere alcune parti del libro dalla tua viva voce.. una voce dolce, simpatica, timida ed a tratti sensuale..accompagnata da immagini di vita reale o ricreata che mi hanno catapultato in un film muto in chiave moderna…
    Grazie per aver condiviso in un modo cosi’ delicato..un momento si’ personale ed intimo della tua vita…

  • Marzia, è bellissimo quello che mi scrivi. Insomma, l’altra sera ci siamo divertiti! Per me era molto forte: nel silenzio, insieme al frigorifero del bar che scattava o alla porta che si apriva di colpo sulla strada, sentivo l’attenzione degli altri, la loro sensibilità, la loro emozione, e poi l’alchimia tra le varie sensibilità perché una persona che ride trascina le altre, un’altra che smette di muoversi perché è emozionata invita anche gli altri a entrare in un mondo. E ogni volta che leggo è diverso. Una volta un passaggio fa ridere, l’altra no, e magari è un altro a divertire. Una sera le persone hanno bisogno delle emozioni sessuali del Boom chimico, l’altra invece della tenerezza di certi passaggi del Supercinema. Insomma, non so come dire, è qualcosa di sempre diverso che si crea anche grazie agli altri, alla sensibilità degli altri. un’esperienza nuova e stranissima. cerco ancora le parole per spiegarla.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*

L’Aeroracconto live da Zo, Catania
Aeroracconto
instagram